-

24 dicembre 2015

CHI MERITA UNA LETTERA DI NATALE ?

uno che non faceva maggioranza


Quest’anno la lettera di Natale la inviamo a quelli che credono di aver ragione perché fanno parte di una maggioranza o credono di far parte di una maggioranza che di fatto non esiste.

In ordine di tempo, i primi a doverla ricevere sono tutti quanti quelli che ci hanno propinato l’Expo spendendo soldi pubblici e promettendo risultati sorprendenti sull’economia e sulla cultura globale in alimentazione.

Seguono come giustamente meritevoli di un augurio natalizio coloro che credono di costituire una maggioranza politica italiana in un Paese che non è più nostro, con strutture industriali vendute o cedute ad altri, in un modo o nell’altro.

Una lettera natalizia doverosa la meritano anche coloro che non provvedono a raccogliere i “barbun” dalle strade ma permettono che si costruiscano  grattacieli da far abitare da parte di pochi.

Un’altrettanto meritevole missiva natalizia va rivolta a coloro che gestiscono la cultura attraverso i media, diffondendo telenovele e gare con i pacchi, inframezzate da puntuali informazioni sui delitti e gli stupri più attuali

Non possiamo dimenticare di inviare un doveroso messaggio natalizio a chi ha concesso che le università italiane si adeguassero al 3+2, mimando le promozioni di istituzioni destinate a ben altro.

Come non poter inviare altra lettera a tutti quei personaggi che stravolgono il significato dell’arte culinaria nazionale, inventando schiume e vellutate, diffondendone attraverso i media le così dette “formule” e vendendo le stesse schifezze in ristoranti di alto bordo?

Continuiamo? La semplice citazione dei gruppi che fanno maggioranza di un certo tipo occuperebbe tempo indefinito.

 

Si preferisce indirizzare allo coscienza di ognuno di noi, ma preferibilmente a coloro che credono di aver ragione attraverso “la maggioranza”, il seguente messaggio:

 

…..attenzione!!!! C’è stato già raccontato un episodio in cui la maggioranza ha liquidato con un giudizio sommario l’unico che poteva aver ragione…..

..…e c’è stato anche l’episodio di chi credendo di avere una maggioranza alle spalle….credeva di aver diritto a dichiarar guerra…..

 

Buon Natale a tutti, ed in particolare a chi fa minoranza ragionata ed eticamente cosciente!